venerdì 25 novembre 2016

Il Ristorante Il Mulino "invita" a Cena il Caseificio dei Pini

Torniamo nell'agro pontino, terra piena di ricchezze culinarie: di agricoltori, di allevatori, di ristoranti e di caseifici..

Stavolta abbiamo il piacere di conoscere più a fondo il "Caseificio dei Pini" (sito a Latina Scalo in Via delle Industrie n. 4)

Cosa c'è di meglio di una cena a 6 portate per apprezzare a 360º mozzarella, provolone e ricotta?
Questa idea è venuta al ristorante "Il Mulino" di Sermoneta, che ha deciso di dare il via, con questa cena, ad una lunga serie di "EVENTI CON IL PRODUTTORE".

Siete curiosi di sapere come è stata rivisitata la mozzarella? Beh, io lo ero, e ne sono rimasta stupita e soddisfatta!


Apre la cena una classica MOZZARELLA DI BUFALA CON OLIO AL BASILICO, giusto per darci l'idea della qualità del prodotto che hanno selezionato: succosa, fresca e si scioglie in bocca; credo di non dover aggiungere altro. 


A seguire UNA TARTARE DI TONNO CON OLIO AL MANDARINO E LATTE DI MOZZARELLA DI BUFALA versato sopra la tartare al momento. 
A partire dal tonno che era qualcosa di sublime, ammetto che, inaspettatamente, si sposava molto bene con il latte e il profumo di mandarino rendeva il piatto ancora più profumato. 


Una VELLUTATA DI ZUCCA, SEMI E MOZZARELLA DI BUFALA AFFUMICATA per proseguire. 
La vellutata era deliziosa e i semi di zucca aggiuntivi ti regalavano quella croccantezza inaspettata, ma che fa sempre piacere!
L'accostamento con una mozzarella affumicata è un azzardo! se da una parte si bilanciava bene con il dolce della zucca, dall'altra sovrastava troppo il sapore della vellutata "contaminandola" con il retrogusto affumicato. Questo secondo me, però sentiti gli altri commensali sembrava che fosse speciale..


Il primo: MISCHIATO DI PASTA DI GRAGNANO CON PROVOLONE, LIMONE E PEPE. 
Può sembrare una rivisitazione della cacio e pepe e in realtà il sapore era molto simile, se non fosse che il provolone sciolto si amalgamava omogeneamente con la pasta e il limone limava quella che magari poteva essere la grassezza del piatto. 


Il "secondo": COCOTTE CON UOVO IN PURGATORIO E MOZZARELLA DI BUFALA. 
Vabbè, lasciamo stare: TOP! Buonissima la mozzarella che amalgamata con il pomodoro piccante che poi  era l'ideale per una bella scarpetta succulenta, e l'uovo? si abbinava alla perfezione in questa terrina di coccio in cui è stato servito.


Dulcis in fundo: RICOTTA, PERE E CIOCCOLATO della bellissima e bravissima Chiara, che ha rivisitato questa classica torta in una versione mignon, con al centro un cuore di composta di pere che colava sulla ricotta dolce e sul biscotto al cacao... Vi lascio sognare!

di Elisa Quaranta

martedì 8 novembre 2016

BRYLLA: una nuova stella nascente a Roma

Torniamo in uno dei quartieri più belli e suggestivi di Roma: Coppedè.
BRYLLA, una nuova stella nascente a Roma.

Se avete voglia di un BUON calice di vino, sia bianco che rosso, italiano o estero, costoso o economico, QUI sapranno esaudire le vostre richieste.




Ma oltre all'ampia scelta di vini serviti con una nuova tecnica che perfora il tappo senza rovinarlo; potete stuzzicare tante prelibatezze spagnole, ittiche e di terra.
Come ad esempio questa selezione di conserve ittiche di due aziende spagnole..




Se invece preferite la carne, potrete scegliere anche tra un'ampia selezione di affettati iberici o di fois gras accompagnati da sottaceti Agnoni (un'azienda a conduzione familiare di Cori (LT) )

Inoltre potrete degustare anche dei piatti caldi.
Come ad esempio questa Pluma di Maiale Iberico su un letto di patate aromatizzato al timo e al lime, con chicchi di melograno.



oppure la purea di fave aromatizzata con sedano, carote e rosmarino.



I prezzi dei calici sono molto variabili, ma non superano i 12€.



Io vi consiglierei, se volete accompagnare il calice con qualcosa da stuzzicare, di preferire le specialità iberiche che vi propongono, poiché vi è un buon rapporto qualità/prezzo e sia la carne che il pesce meritano di essere assaggiati!!






Dunque.. cin cin!

di Elisa Quaranta

martedì 11 ottobre 2016

"BRUSCO" lo strabuono, un nuovo format senza precedenti

Brusco lo STRABUONO nasce dall'idea di tre giovani amici uniti dalla passione per il buon cibo e soprattutto per la cura dei particolari.

Uno chef, un architetto e un ingegnere hanno creato una dei piatti geniali, tra i più buoni che abbia mai visto e mangiato: 

Brusco è UNA BRUSCHETTERIA.
Ma non una semplice BRUSCHETTERIA, Perché qui troverete solo bruschette "gourmet" e molto molto particolari, con prodotti a km 0 e genuini.


Io ho assaggiato queste bruschette, e ve le elencherò in ordine di preferenza:

1. Saint Tropea: taleggio, cipolle caramellate e pancetta. Sublime.
2. Sciccheria: pomodori comfit, burrata e alici. Buonissima.
3. Strabuona: mascarpone, patate e pancetta. Buona.
4. Pin Up: Radicchio, salsiccia e gorgonzola. Buona.


Ci sono anche bruschette dolci, io ad esempio ho preso quella con la crema e i pinoli.

Prezzi bassissimi, locale dal design fresco e giovane, tante promozioni ed offerte per invogliarti ad assaggiare più bruschette possibili e (dulcis in fundo) una selezione di birre artigianali STRABUONE.


di Elisa Quaranta.